Passa al contenuto principale

Esenzione fiscale

È un'agevolazione adottata dal legislatore che esonera alcuni soggetti dal pagamento delle imposte.

Il principale fine dell'esenzione fiscale è sia promuovere lo sviluppo di zone sottosviluppate che allentare la pressione fiscale sui soggetti con a basso reddito.

Può essere:

  • soggettiva: dipende dalla situazione del soggetto;
  • oggettiva: vale per tutti i soggetti di un territorio specifico;
  • temporale: dipende dal periodo di validità e dai requisiti;
  • permanenti: senza scadenza.

L'esenzione non è una eccezione alla regola generale scaturita da circostanze particolari; spesso si parla di esenzione e/o esentasse nel caso di acquisti al dutyfree internazionali dove la merce non è soggetta a nessun regime fiscale/giuridico.

Inoltre, in Italia sono esenti dal pagamento dell'IRPEF tutti i redditi derivanti da fabbricati e terreni di proprietà dello Stato.

In linea di principio, ogni transizione può essere esente da dazi doganali.

Tipologie di esenzione

Ci sono diverse forme di esenzione fiscale in Italia:

  • esente da imposte: vantaggi fiscali in base alla dichiarazione dei redditi;
  • detrazione fiscale: detrarre determinati tipi di entrate o spese dal reddito imponibile;
  • *credito d'imposta: riportare il pagamento delle imposte come credito per i prossimi esercizi fiscali.

Vantaggi e svantaggi

Le esenzioni sono uno strumento dinamico che il Governo utilizza per movimentare il mercato interno e, spesso, per evitare stalli alla crescita.

Se applicata, l'esenzione fiscale ha i seguenti vantaggi:

  • riduzione del carico fiscale: abbattere dove è possibile il carico fiscale;
  • benefici sugli acquisti: un basso carico fiscale incentiva gli acquisti e questo rivitalizza il mercato;
  • trasparenza: una riduzione dello sgravio fiscale porta ad un aumento della trasparenza e ad una riduzione dell'appropriazione indebita.

Ma, nell'applicare l'esenzione fiscale, ci sono anche degli svantaggi:

  • aumento dei costi: a livello infrastrutturale i costi potrebbero lievitare per la gestione e il rispetto delle regole;
  • aumento dei tempi: più fasi si inseriscono in un processo fiscale più si rischia di allungare i tempi per il rispetto dell'esenzione;
  • appropriazione indebita: avviene quando la dichiarazione si avvicina alle soglie dell'esenzione per le entrate e le uscite;
  • riscossione delle tasse: l'applicazione dell'esenzione porta una riduzione sull'importo netto del debito fiscale e questa condizione riduce la riscossione delle tasse.